GIGLIO

GIGLIO



Descrizione
Idropittura vinilica traspirante per interni di impiego generale per tutti i supporti.
Non adatta su intonaci deumidificanti.
Col. Bianco

CARATTERISTICHE GENERALI
GIGLIO è un'idropittura traspirante ad elevata copertura, a base di resine viniliche in dispersione acquosa, particolarmente adatta per la pitturazione delle opere murarie all’interno, visto il suo basso contenuto Voc, dotata di ottimo potere coprente, elevata traspirabilità e buona dilatazione. La sua particolare formulazione rende Giglio di facile applicazione su tutti i supporti all’ interno.

IMPIEGHI
- Applicabile su:
- intonaci nuovi e vecchi.
- Superfici in calcestruzzo.
- Superfici in gesso e cartongesso.
- Vecchie pitture e rivestimenti di natura organica o minerale, asciutti, compatti, assorbenti e coesi.
- Supporti di varia natura minerale purchè assorbenti.
- Le superfici vanno sempre adeguatamente preparate seguendo le indicazioni della preparazione del supporto
;

CARATTERISTICHE TECNICHE
- Natura del Legante: Resine viniliche in dispersione acquosa;
- Massa volumica UNI 8910: 1,700 ± 0,05 kg/l
- Viscosità di confezionamento UNI 8902: 32000-38000 cps a 30°;
- Essiccazione (a 25°C e 65% di U.R.): al tatto in 30 min.; sovraverniciabile dopo 4 ore.
- Contenuto VOC: 12 gr/lt. Il valore limite consentito per questo prodotto è di 30(2010) gr/lt

PREPARAZIONE DEL SUPPORTO
Superfici in intonaco, gesso e cartongesso:
- Accertarsi che il supporto abbia un tempo di maturazione adeguato.
- Accertarsi dello stato di conservazione. La superficie deve essere ben coesa. In caso contrario intervenire per il rifacimento e al consolidamento con prodotti specifici.
- Rimuovere, spazzolando oppure mediante lavaggio le eventuali efflorescenze presenti.
- In presenza di vecchie pitturazioni asportare le parti sfoglianti e non perfettamente aderenti.
- Livellare le irregolarità del supporto. I buchi, screpolature, crepe ed avvallamenti all'interno possono essere trattati con stucco in polvere o in pasta; all'esterno si possono effettuare rasature con rasante cementizio.
Asportare i depositi di polvere, smog ed altro, mediante spazzolatura,carteggiare le stuccature ed i rappezzi con carta vetrata.
- Assicurarsi che il supporto sia ben asciutto e applicare:
All'interno uno strato IDROPLAST Fissativo murale all'acqua diluito 1:4 con acqua.
In presenza di vecchie pitture sfarinanti si può intervenire applicando uno strato di FISSATIVO ALTA PENETRAZIONE diluito con 1:2 con acqua
- Procedere all’applicazione di GIGLIO secondo le indicazioni per l’applicazione.

MODALITA’ DI APPLICAZIONE
- Il prodotto può essere applicato a pennello, rullo, spruzzo ed airless.
- Nr. strati: Il prodotto va applicato in almeno 2 strati.
- Diluizione: primo strato al 40-50% con acqua; strati successivi 20-30%.
- Nelle applicazioni ad airless la diluizione varia secondo la pressione di esercizio utilizzata.
- La pulizia degli attrezzi va effettuata dopo l'uso con acqua.
- Non applicare con umidità relativa dell'ambiente >80% ed umidità del supporto >10% e con temperature ambientali e/o del supporto inferiori a +5°C e superiori a +35°C.
Resa Indicativa: 8-9 mq/l per strato e si riferisce alle applicazioni in condizioni del sopporto normali.

CONDIZIONI DI STOCCAGGIO
Temperatura massima di conservazione: +30°C.
Temperatura minima di conservazione: +5°C.
Stabilità nei contenitori originali non aperti ed in condizioni di temperatura adeguate: 1 anni.

INDICAZIONI DI SICUREZZA
Cat. A: pitture opache per pareti e soffitti interni (base Acqua): 75 g/l (2007) / 30 g/l (2010)
GIGLIO Contiene max: 30 g/l VOC
Il prodotto non richiede etichettatura ai sensi del D.L. 285 del 16/7/98 e successive modifiche ed aggiornamenti.
Usare il prodotto secondo le vigenti Norme d’igiene e sicurezza; dopo l’uso non disperdere i contenitori nell’ambiente, lasciare bene essiccare i residui e trattarli come rifiuti speciali.
Per ulteriori informazioni consultare la scheda di sicurezza.

Vai alla pagina iniziale